LINGUIST List 32.599

Wed Feb 17 2021

Calls: Applied Ling, Gen Ling, Hist Ling, Socioling, Text/Corpus Ling/Italy and Online

Editor for this issue: Lauren Perkins <laurenlinguistlist.org>



Date: 17-Feb-2021
From: Martina Bellinzona <repetita2021unistrasi.it>
Subject: Repetita iuvant? Un approccio multidisciplinare alla ripetizione. II Convegno internazionale per giovani ricercatori e ricercatrici
E-mail this message to a friend

Full Title: Repetita iuvant? Un approccio multidisciplinare alla ripetizione. II Convegno internazionale per giovani ricercatori e ricercatrici
Short Title: Repetita iuvant?

Date: 15-Sep-2021 - 17-Sep-2021
Location: Siena - Università per Stranieri di Siena, Italy
Contact Person: Martina Bellinzona
Meeting Email: < click here to access email >
Web Site: https://repetita2021.mozello.com/

Linguistic Field(s): Applied Linguistics; General Linguistics; Historical Linguistics; Sociolinguistics; Text/Corpus Linguistics

Call Deadline: 31-Mar-2021

Meeting Description:

La ricerca scientifica è specialistica per definizione: imparare a fare ricerca, come sanno i giovani ricercatori, richiede un paziente addestramento della capacità di muoversi all’interno di una determinata porzione dello scibile. Ma l’apertura e lo scambio sono estremamente importanti: dal contatto tra le discipline nascono nuove idee, e solo il contatto può contrastare la tendenza alla frammentazione del sapere.

È in questo spirito che nasce ''Repetita iuvant? Un approccio multidisciplinare alla ripetizione'', che fa seguito a un precedente convegno multidisciplinare organizzato nel 2018 sempre all’Università per Stranieri di Siena, ''Parola. Una nozione unica per una ricerca multidisciplinare''.

La ripetizione è uno schema di funzionamento del mondo naturale e sociale, e svolge un ruolo fondamentale in tutti i processi di comunicazione. Per esempio, dal punto di vista cognitivo, la ripetizione di uno stimolo porta al consolidamento dei legami sinaptici e della memoria; a livello testuale, la ripetizione produce coesione e unità di senso (si pensi non solo a testi verbali, ma anche ad altri “testi”, per esempio un’opera musicale); o ancora, dal punto di vista culturale, ripetere abitudini o rituali è un ingrediente fondamentale dell’identità individuale e collettiva.

Il meccanismo della ripetizione risulta dunque cruciale e trasversale alle varie discipline, in cui non appare concettualizzato allo stesso modo né con la stessa importanza: ciò si ricava facilmente osservando la varietà terminologica con cui si fa riferimento ai fenomeni riconducibili all’idea/al concetto di ripetizione. Esistono infatti molti termini considerabili come tipi specifici di ripetizione (tra cui allitterazione, anafora, citazione, iterazione, modularità, reduplicazione, remake, replica, ricorsività, riformulazione, riproducibilità, rima, ritornello, riuso), e termini che implicano la nozione di ripetizione (come ad esempio classicismo, elenco, formularità, frequenza, genere letterario, imitazione, memoria, modello, occorrenza, paradigma, pattern, tradizione, variazione e si potrebbe continuare).

Da un punto di vista formale, la ripetizione è definibile come la riproposizione nel tempo o nello spazio della medesima forma (intendendo per forma non solo una parola, un modulo architettonico o un tema musicale, ma anche un tema dell'immaginario, un determinato comportamento, un’ideologia e via dicendo); da un punto di vista funzionale, i vari tipi di ripetizione sembrano assumere valori spesso molto diversi, e dipendono da una varietà di fattori, tra i quali codice impiegato, segmento comunicativo considerato, intenzione dell’emittente, tradizione culturale, contesto storico.

Proprio in relazione alla molteplicità di usi e funzioni appena evocata, l’idea di questo convegno è raccogliere riflessioni sulla ripetizione nell’ambito di alcuni percorsi tematici, proposti a seguire. Data la varietà dei possibili oggetti di ricerca, ogni contributo avrà cura di definire con precisione qual è la forma ripetuta che analizza, prendendo inoltre in considerazione il problema della funzione (o funzioni) che la ripetizione indagata svolge nel processo, nel testo o nelle pratiche culturali esaminate.

1. Ripetizione e variazione
2. Ripetizione e contesto
3. Ripetizione e tradizioni
4. Ripetizione e frequenza
5. Tipi e tassonomie della ripetizione

Call for Papers:

Il convegno si rivolge a studiosi e studiose (laureandi/e, laureati/e, dottorandi/e, assegnisti/e, ricercatori/ricercatrici a tempo determinato), senza limiti anagrafici. Comprenderà relazioni su invito e comunicazioni su proposta. Sarà molto gradita la presenza dei relatori all’interno della propria sessione per alimentare il dialogo e il dibattito, anima del convegno. In tal senso, saranno ben accette anche proposte a più voci.

Gli interessati a partecipare sono invitati a compilare il modulo online (https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfDqo6TmCzPvccVFVFda-fSDZK6Z4MIIuLTFevW3mUI96x5kA/viewform?pli=1) contenente le seguenti informazioni:
- indirizzo email;
- nome del/dei proponente/i;
- istituzione di affiliazione;
- status (dottorando, assegnista, ecc.);
- ambito disciplinare della proposta (es. letteratura, linguistica, storia dell’arte ecc.);
- percorso/i tematico/i della proposta;
- abstract della lunghezza massima di 2000 battute bibliografia esclusa, da allegare al modulo: l’abstract sarà anonimo e in formato .pdf; il nome del file sarà una parola chiave rappresentativa della proposta.

La scadenza per l’invio delle proposte è il 31 marzo 2021.

Il convegno si terrà auspicabilmente in presenza presso l’Università per Stranieri di Siena dal 15 al 17 settembre 2021. Sarà inoltre trasmesso in streaming sul canale youtube di Ateneo. Non si pagherà una quota d’iscrizione. È prevista la pubblicazione degli atti del convegno.
Si invitano i partecipanti e gli interessati a seguire il sito (https://repetita2021.mozello.com/) per tutte le novità e a rivolgersi agli organizzatori per informazioni o chiarimenti (repetita2021unistrasi.it).




Page Updated: 17-Feb-2021